dove ti trovi://RadioCinema Bookciak, Azione! premia 4 giovani registe e cresce in qualità

RadioCinema Bookciak, Azione! premia 4 giovani registe e cresce in qualità

By | 2020-03-20T13:42:54+00:00 29/08/2019|

> Ascolta su RadioCinema

Al termine dell’incontro che ha preceduto la serata di premiazione avvenuta alla Villa degli autori,
abbiamo anche intervistato Elettra White, vincitrice di Memory Ciak, sezione speciale che premia
lavori sul tema della memoria, del lavoro, dell’impegno sociale e civile partendo da diari pubblicati
da LiberEtà, rivista e casa editrice di Spi-CGIL. La giovane autrice, classe 1996, ci ha raccontato tutto
il processo creativo che ha portato al suo corto Napoli Relood, liberamente ispirato da La bella
Sulamita di Renato Gorgoni.
A seguire tutti gli altri vincitori: Elisa e Serena Lombardo, veneziane, premiate per il bookciak,
Memorie, liberamente ispirato al romanzo La lettrice di Čechov di Giulia Corsalini (nottetempo),
trasformato in un delicato corto di animazione molto evocativo e pieno di speranza.
I 20 allievi del CSC sede Piemonte (Irene Frizzera, Alessandra Quaroni, Francina Ramos, Gabriele
Bollassa, Veronica Martiradonna, Luca Passafaro, Giorgia Bonora, Andra Filippetti, Gabriele Scudiero,
Lorenzo Bosi, Lucia Schimmenti; Andrea Falzone, Gaia Rizzi, Giorgia Ubaldi, Arianna Binaghi,
Alessandra Piras, Tess Tagliaferro, Maria Cristina Fiore, Emilia Gozzano, Alessandro Spedicato,
coordinati dalla docente Eva Zurbriggen), vincono con La memoria nel corpo, liberamente ispirato
all’omonima raccolta di poesie di Antonella Sica (Rayuela Edizioni) trasformate in un visionario
puzzle a cartoon.
Aurora Alma Bartiromo vince con Eroico, ispirato al graphic novel War painters 1915-1918- Come
l’arte salva dalla guerra di Laura Scarpa (ComicOut).
Dallo stesso graphic novel di Laura Scarpa è tratto Volti, il corto vincitore della sezione dedicata alle
allieve-detenute della sezione R del Liceo artistico statale Enzo Rossi, diretto da Mariagrazia
Dardanelli, presente all’interno del carcere romano di Rebibbia.
Giovanna Barreca