dove ti trovi://La lettrice di Čechov

La lettrice di Čechov



Autrice

Giulia Corsalini


ISBN

9788874527274


Lingua

italiano


Editore

nottetempo


URL sito

https://www.edizioninottetempo.it/it/prodotto/la-lettrice-di-nechov


Trailerabile


Genere

Drammatico, Fiction


Target

per adulti


Personaggi principali

Nina, Giulio De Felice


Personaggi secondari

Katja, Lyzaveta, Mariangela


Biografia

Giulia Corsalini vive a Recanati. Docente e autrice di saggi di critica letteraria, ha pubblicato, tra l’altro, Il silenzio poetico leopardiano (1998) e La notte consumata indarno. Leopardi e i traduttori dell’Eneide (2014). La lettrice di Cechov è il suo primo romanzo.


Anno di pubblicazione

2018


Ambientazione

Macerata


Sinossi

Nina ha quarant’anni e una figlia, Katja, alla quale spera di poter assicurare gli studi, fino alla laurea in medicina, e un matrimonio felice. È ucraina, ha studiato letteratura con passione e impegno ma non ha soldi per mantenere la famiglia e il marito, gravemente malato.

Arrivata in Italia per cercare lavoro, come spesso succede, si trova a fare i lavori domestici in casa di un’anziana. La solitudine della quale è preda la porta tuttavia a frequentare l’istituto cittadino di slavistica, nella cui biblioteca riscopre la passione per la letteratura e, in particolare, per Anton Čechov. A risvegliare questa passione contribuisce anche l’incontro col professor Giulio De Felice, ordinario di Lingua e Letteratura russa, con il quale instaura un rapporto fatto di sfumature inespresse, di non detti, di occasioni mancate e di storie passate.

Una piccola svolta del destino ed eccole aprirsi una possibilità insperata: collaborare col professore attraverso un breve contratto di docenza presso l’università cittadina. Ma quale futuro le si offre? Ripartire, rimanere, recuperare il rapporto con la figlia, chiarire la sua relazione col professor De Felice, pensare prima agli altri o a sé? Alternative importanti in un’esistenza minima come quella di noi tutti, scelte che possono costare tutto quello che si ha da dare: felicità, senso di sé, l’amore degli altri, l’amore per se stessa.

La scelta di rimanere in Italia più a lungo del previsto compromette i rapporti col marito, che pensa subito a un altro uomo, e soprattutto con la figlia, che si sente abbandonata e tradita, finendo col tagliare quasi del tutto i rapporti con la madre. L’arrivo di un nuovo ricercatore offre a De Felice l’occasione di consentire a Nina di lasciare l’università e ritornare in Ucraina dalla famiglia.

Seguono anni di vuoto e silenzio, improvvisamente interrotti da un invito di De Felice che reclama la sua presenza a un convegno su Anton Čechov. Il ritorno in Italia e l’incontro col professore sono l’occasione per Nina di ritornare su una pagina fondamentale della sua vita, ridiscutendo sé e i suoi rapporti grazie a un uomo che forse non l’ha mai, in fondo, abbandonata.

Con passo discretamente čechoviano, Corsalini mette in scena una storia esemplare, un teatro privato fatto di passioni silenziose, di coraggio senza testimoni, dello stoicismo e della dignità senza pretese degli uomini e soprattutto delle donne che ogni giorno mandano avanti il mondo.


Sinossi breve

Nina è ucraina, ha un marito malato e un rapporto difficile con la figlia. Costretta a trasferirsi in Italia per cercare lavoro riscopre l’amore per la letteratura e per Čechov, grazie a un incontro che la costringerà, in più occasioni, a ripensare i suoi rapporti, i suoi affetti e soprattutto se stessa.


Titolare diritti audiovisivi

nottetempo


Traduzione all’estero

no


Testo opzionato

no


 

 

2019-01-08T10:39:53+00:00 gennaio 7th, 2019|SCHEDE LIBRI 2019|